logo FCI Trento
Stagione 2024

Presentato oggi a Trento il Magazine del Ciclismo Trentino 2024

Una tradizione che si rinnova. Quella ciclistica, particolarmente radicata in Trentino, e quella legata all’ormai immancabile appuntamento di inizio stagione, ovvero la presentazione del Magazine del Ciclismo Trentino. Un prodotto editoriale curato dal Comitato di Trento della Fci in collaborazione con il quotidiano l’Adige, che domenica 7 aprile distribuirà la pubblicazione gratuitamente ai propri lettori.

Foto di gruppo al termine della partecipata presentazione del Magazine
Foto di gruppo al termine della partecipata presentazione del Magazine

Oggi, nella gremita Sala Rusconi del Coni di Trento, sono stati tolti i veli alla stagione 2024, riassunta nelle 64 pagine del Magazine, che offre una ricca panoramica sul movimento del ciclismo provinciale. Una realtà che può contare su 1800 tesserati (tra atleti, dirigenti e tecnici), in rappresentanza delle 73 società affiliate. Un esercito che pedala, mosso dalla passione per le due ruote: quella dei giovani atleti da una parte, quella di dirigenti, allenatori e dei tanti volontari che gravitano attorno ai club dall’altra. Figure che permettono ai tanti ciclisti in erba di praticare uno sport divenuto anche efficace strumento di promozione del territorio.

Il direttore del quotidiano l'Adige Pierluigi Depentori
Il direttore del quotidiano l'Adige Pierluigi Depentori

«La presentazione del Magazine del Ciclismo è divenuto ormai un classico di primavera – ha commentato il direttore de l’Adige Pierluigi Depentori -. Voglio ringraziare in prima persona la Federciclismo trentina e tutte le società, che con il loro impegno quotidiano fanno sì che il movimento delle due ruote continui a fiorire. Sfogliando il Magazine ho visto tantissimi giovani, tante facce sorridenti. Vedo entusiasmo, positività, alimentati dalle tante persone che lavorano dietro le quinte, che a differenza dei protagonisti delle corse non appaiono sulle pagine del giornale. Siamo pronti a raccontare una nuova stagione ciclistica: che i sorrisi dei ragazzi che vediamo all’interno del Magazine ci accompagnino per tutto l’anno».

La presidente del Comitato Fci di Trento Giovannina Collanega
La presidente del Comitato Fci di Trento Giovannina Collanega

Il Comitato provinciale della Federciclismo presieduto da Giovannina Collanega, che ha sottolineato come sia «bello sentire la voce delle società, di chi anima il nostro movimento», ha voluto celebrare l’impegno dei 73 club affiliati, con un ringraziamento particolare anche al Moto Club Trento (che ora può contare su 71 effettivi) per il grande lavoro svolto per garantire la sicurezza durante le corse.
Ad aprire il calendario gare 2024 sarà il weekend di corse proposto dal Club Ciclistico Gardolo, con l’evento riservato ai Giovanissimi di sabato 6 aprile a precedere il doppio appuntamento di domenica 7 aprile, con le prove per Esordienti e Allievi.

Renato Beber, presidente del Club Ciclistico Gardolo
Renato Beber, presidente del Club Ciclistico Gardolo

«Avremo l’onere, ma soprattutto l’onore, di dare il “la” alla stagione – ha commentato il presidente del Cc Gardolo Renato Beber, che il 2 novembre sarà impegnato anche nell’organizzazione di una gara di ciclocross -. La partecipazione alle nostre corse sarà numerosa e qualificata, tant’è che alla gara per Allievi avremo ben 180 atleti al via».
Aprile sarà anche il mese del Tour of the Alps (15-19 aprile), presentato dal presidente del Gs Alto Garda Giacomo Santini, seguito a ruota dalla presidente della Ciclistica Dro Geltrude Berlanda, che durante il proprio intervento ha focalizzato l'attenzione sulla giornata del 25 aprile, durante la quale il club da lei rappresentato proporrà ben quattro gare, riservate a Esordienti maschi, Esordienti Donne e Allieve.
Il 25 aprile andrà in scena anche il 66° Trofeo della Vittoria per Allievi, organizzato dall’Unione Sportiva Aurora, che il primo giugno proporrà anche il prestigioso Trofeo Degasperi, corsa internazionale per under 23 ed élite. «Abbiamo già otto squadre straniere iscritte» ha spiegato il rappresentante del sodalizio Aldo Mosca.
Paolo Nardon, a capo del Gruppo Ciclistico Zambana, ha confermato l’impegno della sua società, ricordando che «per andare avanti non abbiamo bisogno delle vittorie, ma di ragazzi e di persone che aiutino i giovani ad appassionarsi al ciclismo e a crescere».
Dopo un 2023 esaltante, con i successi tricolori conquistati nella categoria Allievi, riparte con rinnovato entusiasmo anche la Forti e Veloci, rappresentata dal presidente onorario Fulvio Valle, che ha svelato la novità del 2024. «La corsa per Allievi in programma il 25 agosto, fino allo scorso anno proposta con la denominazione di Trofeo Nino Forenza, verrà intitolata alla memoria di Marcello Osler», ex professionista degli anni Settanta capace di vincere anche una tappa al Giro d’Italia, nonché ex corridore del club rossoblù, tristemente scomparso nel luglio scorso.
Luglio sarà il mese dei campionati italiani di cross country e di E-mtb, organizzati dal 19 al 21 luglio dalla Polisportiva Oltrefersina, particolarmente attiva con la sua scuola nazionale di mountain bike, come ribadito dal responsabile del settore fuoristrada della società Paolo Alverà.

Giovannina Collanega assieme a Paolo Alverà
Giovannina Collanega assieme a Paolo Alverà

«Il 60% dei tesserati della Federciclismo apparteniene proprio al settore del fuoristrada – ha sottolineato Paolo Garniga, “patron” del Team Lapierre Trentino Alé -. Come club abbiamo organizzato 120 gare, ora ne proponiamo una per Giovanissimi, in una location dove i ragazzini possono giocare prima e dopo la gara, divertirsi. Il ciclismo è orientato sulla multidisciplina e il futuro è questo».
Un’altra eccellenza delle due ruote giovanili trentine è indubbiamente rappresentata dalla Coppa d’Oro per Allievi, che l’8 settembre prossimo si presenterà per 56ª volta, preceduta sabato 7 settembre dalla Coppa Rosa per Allieve e dalla Coppa di Sera per Esordienti, senza dimenticare la Coppetta d’Oro per Giovanissimi del weekend precedente. «Quest’anno il rettilineo d’arrivo della Coppa d’Oro, quello di via Spagolla, ospiterà anche il traguardo della tappa regina del Tour of the Alps, portando alcuni atleti, ora professionisti, a compiere un tuffo nel passato – ha detto il coordinatore del comitato organizzatore dell’evento Ugo Segnana -. Apriremo le iscrizioni in anticipo rispetto al passato, il primo maggio».

Ugo Segnana, coordinatore del comitato organizzatore della Coppa d'Oro
Ugo Segnana, coordinatore del comitato organizzatore della Coppa d'Oro

Nel corso della presentazione del Magazine del Ciclismo Trentino sono intervenuti anche il presidente del Pedale della Vittoria di Lavis Mario Ornato, impegnato nell’organizzazione del Memorial Mario e Giorgio Lona per Giovanissimi (6 luglio), e Mauro Eccel, presidente dell’Uc Valle di Cembra, che il 12 maggio proporrà un trittico di gare per Esordienti e Allievi a Pergine Valsugana. L'altra novità del 2024 sarà la gara di ciclocross proposta in data 26 ottobre.
Questi sono solamente alcuni dei 101 appuntamenti in calendario, pubblicato integralmente nel Magazine, assieme alla presentazione delle società e alle altre iniziative promosse dal Comitato della Federciclismo di Trento, quali il challenge multidisciplina “Io ci Provo” e il circuito Trentino Mtb Kids riservato ai Giovanissimi, senza dimenticare la fitta attività svolta con le rappresentative (strada, mountain bike e pista). Il Comitato ha presentato anche la nuova veste grafica del proprio sito www.ciclismotrentino.it, che è entrato a far parte della grande famiglia di SporTrentino.it nell'ambito della collaborazione avviata con l’agenzia stampa Pegasomedia, che curerà la comunicazione istituzionale del Comitato stesso, con l’obiettivo di valorizzarne e promuoverne l'attività.
«Dobbiamo ringraziare i presidenti, i dirigenti di società, gli organizzatori degli eventi, perché sono loro che fanno vivere lo sport e fanno innamorare, in questo caso del ciclismo, i nostri giovani» ha commentato la presidente del Comitato del Coni di Trento Paola Mora, seguita a ruota dal presidente del Comitato Alto Adige della Federciclismo Paolo Appoloni, che ha rimarcato l’importanza della collaborazione tra Comitati.

La presidente del Comitato di Trento del Coni Paola Mora
La presidente del Comitato di Trento del Coni Paola Mora

Massimo Bernardoni ha invece offerto una panoramica dell’attività svolta dal Comitato Paralimpico di Trento in tema di ciclismo, favorita dalla presenza di un’ottima rete di piste ciclabili, mentre la chiusura è toccata all’assessore allo sport del Comune di Trento Salvatore Panetta, che ha riservato un plauso alla professionalità del volontariato trentino e ha confermato il proprio impegno a promuovere la costruzione di un ciclodromo in città.

L'assessore allo sport del Comune di Trento Salvatore Panetta
L'assessore allo sport del Comune di Trento Salvatore Panetta

LA FOTOGALLERY DELLA PRESENTAZIONE DEL MAGAZINE DEL CICLISMO TRENTINO

Non disponibile per preferenze cookies. Vedi su Youtube.


Non disponibile per preferenze cookies. Vedi su Youtube.

Elenco degli argomenti delle notizie:

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 1,188 sec.

Cerca nelle news