logo FCI Trento

Il Comitato FCI di Trento

Direttivo

  • Presidente: Giovannina Collanega
  • Vice Presidenti: Antonio Benvenuti e Roberto Corradini
  • Consiglieri: Paolo Castelli e Walter Zanardi Segreteria: Gianna Michelini

Struttura tecnica regionale

  • Stefano Sartori - Presidente
  • Enrico Larcher (giovanissimi)
  • Walter Proch (esordienti)
  • Claudio Caldonazzi e Nico Pasini (allievi)
  • Denis Costa (fuoristrada)
  • Marcello Precazzini (pista)
  • Aldo Savoldelli (settore studi)
  • Renato Beber (cicloturismo e amatoriale)
  • Raffaele Filippi (sicurezza e direttori di corsa)

Commissioni provinciali

  • Denis Costa, Paolo Alverà, Cristian Vender, Ivan Degasperi e Lorenzo Trisotto (settore fuoristrada)
  • Marcello Precazzini e Naomi Zambelli(settore pista)
  • Aldo Savoldelli, Nicola Piechele e Stefano Nardelli (settore studi)
  • Renato Beber (settore amatoriale e cicloturismo)
  • Raffaele Filippi (settore sicurezza e direttori di corsa)
  • Caterina Giurato (referente Triveneto femminile)
  • Marcello Precazzini (referente Triveneto maschile)

Referenti del Comitato per i settori

  • Antonio Benvenuti e Paolo Castelli (settore amatoriale e cicloturismo, fuoristrada e diversamente abili)
  • Walter Zanardi (settore strada per le categorie Giovanissimi, Esordienti e Allievi)
  • Roberto Corradini (settore strada categoria Juniores, settore sicurezza, direttori di corsa e settore studi)
  • Giovannina Collanega (settore pista e giudici di gara)

Commissione Regionale giudici di gara

  • Fabrizio Poli - Presidente
  • Fabrizio Poli - Presidente
  • Doris Arman Doris - componente
  • Sara Consolati - componente
  • Maurizio Dallago - segretario

Storia

La Federazione ciclistica trentina è nata il 22 ottobre 1905 grazie ad un gruppo di appassionati ciclisti che vollero organizzare in maniera sistematica le prime attività di quell’epoca. Nel 1938 il Comitato Regionale del Trentino Alto Adige si insediò a Trento sotto l’egida dell’U.V.I., Unione Velocipida Italiana. Il primo presidente eletto fu Umberto Grillo con il vicepresidente Corrado Pontalti, il quale, dopo la scomparsa di Grillo, rimase al vertice del Comitato per trent’anni.

Molte le soddisfazioni che il Comitato Regionale del Trentino Alto Adige, poi divenuto Comitato Trentino ha raccolto, sia nell’organizzazione di manifestazioni a tutti i livelli e in tutte le categorie. Non possiamo dimenticare che le società trentine hanno espresso, fra tanti atleti, nomi come Aldo e Francesco Moser, Maurizio Fondriest, Gilberto Simoni e Antonella Bellutti; due Campioni del Mondo, Maurizio e Francesco, quest’ultimo Campione del Mondo anche in Pista nell’Inseguimento Individuale e Recordman dell’ora in Messico. Non si contano i titoli italiani vinti in tutte le categorie maschili e femminili: il Comitato Trentino, se valutiamo la proporzione di territorio e abitanti, è il più medagliato d’Italia.

Attività

Il Comitato Provinciale della Federazione Ciclistica Italiana ha lo scopo di promuovere e coordinare l'attività ciclistica in Provincia di Trento, supportando le società affiliate, attraverso la sua attività istituzionale:

  • affiliazioni di società e tesseramento di atleti, dirigenti e tecnici
  • definizione del calendario gare
  • approvazione di tutte le manifestazioni corsi di aggiornamento per dirigenti di società, direttori sportivi, direttori di corsa, giudici di gara, staffette motociclistiche
  • organizzazioni di corsi per Direttori Sportivi e Direttori di Corsa
  • coordinamento dell'attività promozionale nelle scuole elementari, medie inferiori e superiori con l’incremento di Gruppi Sportivi Scolastici e l’organizzazione di Manifestazioni promozionali scolastiche
  • selezioni provinciali rappresentative delle categorie Esordienti, Allievi, Juniores, Under 23, Elite, maschili e femminili, Strada, Pista e Fuoristrada
  • acquisto materiale vestiario e tecnico per le rappresentative provinciali

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,125 sec.

Cerca nelle news